facebook  youtube

M.E.P.A.

Da anni rivolti alla fornitura di beni e servizi alle P.A. nazionali, la nostra struttura risulta, ad oggi, accreditata presso Consip S.p.A. attraverso il portale acquistinretepa.it.
Il processo di spending review per le P.A., portato avanti dal Governo Italiano, evidenzia l'obbligo di acquistare beni e servizi attraverso tali canali.

Acquisizione di beni e servizi attraverso il ricorso alla centrale di committenza nazionale (Art. 29 decreto legge 201/2011 convertito in legge 214/2011)
Le amministrazioni pubbliche centrali possono avvalersi, sulla base di apposite convenzioni di Consip S.p.A., nella sua qualità di centrale di committenza per le acquisizioni di beni e servizi al di sopra della soglia di rilievo comunitario.
Allo scopo di agevolare il processo di razionalizzazione della spesa e garantire gli obiettivi di risparmio, gli enti nazionali di previdenza e assistenza sociale possono avvalersi di Consip per lo svolgimento di funzioni di centrale di committenza stipulando apposite convenzioni.

Riduzione della spesa per l'acquisto di beni e servizi e trasparenza delle procedure (Art. 1 decreto legge 95/2012)
I contratti stipulati in violazione degli obblighi di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip S.p.A. sono nulli, costituiscono illecito disciplinare e sono causa di responsabilità amministrativa. Ai fini della determinazione del danno erariale si tiene anche conto della differenza tra il prezzo, ove indicato, degli strumenti di acquisto e quello indicato nel contratto. Sono escluse da questa disposizione le centrali di acquisto regionali, pur tenendo conto dei parametri di qualità e di prezzo degli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip.
Le amministrazioni pubbliche obbligate ad approvvigionarsi attraverso le convenzioni stipulate da Consip S.p.A. o dalle centrali di committenza regionali possono procedere, qualora la convenzione non sia ancora disponibile e in caso di motivata urgenza, allo svolgimento di autonome procedure di acquisto dirette alla stipula di contratti aventi durata e misura strettamente necessaria e sottoposti a condizione risolutiva nel caso di disponibilità della convenzione. In alternativa, gli stessi Comuni possono effettuare i propri acquisti attraverso gli strumenti elettronici di acquisto gestiti da altre centrali di committenza di riferimento e il mercato elettronico della pubblica amministrazione.

Mercato elettronico
Le pa per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario sono tenute a fare ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione ovvero ad altri mercati elettronici.
Nell'ambito del Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione realizzato dal Ministero dell'economia e delle finanze avvalendosi di Consip S.p.A. possono essere istituite specifiche sezioni ad uso delle amministrazioni pubbliche che, a tal fine, stipulino appositi accordi con il Ministero dell'economia e delle finanze e con Consip.
© 2019 Techlabitalia. P.iva 02586590842 Tutti i diritti riservati.